Disponibile in Condividi l'articolo

E-book free contro l’isolamento in Italia

Una innovativa campagna digitale delle biblioteche di Roma

  • 27 marzo 2020 09:30
  • Author Monika Dimitrova
Medium e book

“Resta a casa” è lo slogan del momento in tutta Italia e in tutta Europa. Lo scopo è contrastare il diffondersi dell’epidemia del coronavius.

A dare una mano in questo tempo difficile per tutti, quando è impensabile ad andare in giro per librerie, arrivano le biblioteche nella capitale italiana con la loro nuova campagna lanciata da Roma Capitale #laculturaincasa.

Quale migliore compagnia di un buon libro, quando siamo sul divano in un melanconico giorno nel tempo del Coronavirus? E pure tutti siamo fermamente convinti che la lettura ci pua arricchire e distrae dalla brutta situazione in cui siamo messi tutti.

E-book liberi e aperti a tutti i cittadini

Grazie a questa innovativa iniziativa digitale, gli e-book diventano liberi e aperti a tutti i cittadini. Si deve solo attivare l’iscrizione online, anche quella gratuita, dal portale BiblioTu. 

L'iscrizione ti darà accesso completamente gratuito a uno straordinario patrimonio culturale, senza confini fisici e materiali - oltre 7100 periodici di 90 paesi in 40 lingue diverse. Si possono pure leggere i principali quotidiani nazionali e internazionali, e riviste di larga diffusione.

Nello stesso tempo il numero di e-book che un utente potrà prendere in prestito passa da 2 a 4. Le biblioteche di Roma mettono a disposizione dei propri utenti, e di quanti altri vorranno gratuitamente entrare a far parte della sua community, una ricca edicola digitale in libera fruizione, che si aggiunge alla loro collezione di e-book, pure accessibile gratuitamente e senza restrizioni.

L'Italia è il paese più colpito  dal coronavirus in Europa. Tramite la campagna #laculturaincasa, gli italiani possono essere distanti ma uniti dall’amore per la lettura e connessi, per condividere pagine virtuali, sapere, informazioni, intrattenimento di qualità per grandi e piccoli.

Per leggere simili notizie, iscriviti per il nostro bollettino per ricevere le ultime notizie dalle città europee.