Thumb 428px coa citt%c3%a0 di milano.svg Milano

Default milan
Fonte: Monika Dimitrova
Bigger thumb foto di beppe sala Sindaco

Giuseppe Sala

Biografia

Breve storia

Indietro nel tempo, Milano fu la capitale dell'Impero Romano d'Occidente, il Ducato di Milano e il Regno di Lombardia-Veneto. Oggi, solo poche tracce del periodo romano sono rimasti in città.

Uno dei motivi della caduta dell'Impero romano furono le barbarie invasioni provenienti dal Nord Europa e dall'Asia. Nel 539 d.C. Milano fu saccheggiata e il suo ruolo di capitale andò perso.

Nel corso del XII secolo un notevole movimento di indipendenza - chiamato Comuni, si sviluppò in molte città del Nord Italia. I Comuni combattono contro l'egemonia degli imperatori tedeschi. Milano ha dominato economicamente la regione e ha avuto un ruolo importante nel movimento Comuni.

Il periodo di governo democratico terminò quando il potere fu preso dalla vecchia famiglia milanese dei Visconti dal 1277 al 1447. Essi conferirono alla città un primato politico e culturale e una fama internazionale. Sotto il dominio visconteo iniziò la costruzione del Duomo e del Castello.

Dopo il 1447 ci furono 3 anni di dominio repubblicano. Nel 1450 Francesco Sforza, genero dell'ultimo duca visconteo e capitano dell'esercito milanese, assunse il comando di Milano. Il dominio della famiglia Sforza coincise con gli anni del Rinascimento in Italia.

All'inizio del XVI secolo, il Nord Italia divenne uno dei territori contesi dalle monarchie francese e spagnola. Gli spagnoli prevalsero e la città fu governata da loro per quasi due secoli.

Le grandi guerre europee della fine del XVII e dei primi anni del XVIII secolo portarono Milano sotto il dominio della dinastia imperiale austriaca degli Asburgo. La città conobbe una ripresa che comprendeva la sua economia, il funzionamento della sua pubblica amministrazione, cultura e arte, istruzione e sviluppo scientifico.

Durante le guerre che seguirono la Rivoluzione francese del 1789, Milano passò sotto il controllo francese. Divenne capitale della Repubblica Cisalpina e, successivamente, del cosiddetto "Regno Italico", che era governato dai parenti di Napoleone e comprendeva quasi tutto il Nord Italia.

Nel 1815 gli austriaci tornarono a Milano dopo la sconfitta di Napoleone. Nel 1848 la città si ribellò contro gli austro-ungarici. Nel 1859 Molano divenne parte del Regno Savoia.

Durante il Regno d'Italia Milano divenne rapidamente un centro finanziario e industriale. Il centro di Milano fu presto pieno da banche e compagnie assicurative.

Milano diventò il principale centro italiano per commercio, finanza, editoria e capitale del paese nei settori della moda, del design, dei media e dei servizi avanzati.

Milano è la capitale della Lombardia e la seconda città più popolosa d'Italia, con una popolazione di 1.362.695 abitanti, mentre il suo comune a livello provinciale ha una popolazione di 3.229.000 abitanti. La sua area urbana continuamente costruita (che si estende oltre i confini della città metropolitana di Milano) ha una popolazione stimata a circa 5.270.000 su 1.891 chilometri quadrati, al 4 ° posto nell'Unione europea. L'area metropolitana più ampia di Milano, conosciuta come Grande Milano, è una regione policentrica metropolitana che si estende sulla Lombardia centrale e sul Piemonte orientale e che conta una popolazione totale stimata di 8.173.176, che la rende di gran lunga la più grande area metropolitana d'Italia.

Milano è il cuore industriale e finanziario dell'Italia. La provincia di Milano genera circa il 10% del PIL nazionale; mentre l'economia della regione Lombardia genera circa il 22% del PIL dell'Italia. La provincia di Milano ospita circa il 45% delle imprese nella regione Lombardia e oltre l'8% di tutte le imprese in Italia.

Milano è un importante centro industriale e produttivo, in particolare per l'industria automobilistica, con aziende come Alfa Romeo, Pirelli e Techint che hanno una presenza significativa in città. Altri importanti prodotti fabbricati a Milano comprendono prodotti chimici, macchinari, prodotti farmaceutici e materie plastiche, salute e biotecnologie e alimenti e bevande.

La città è sede di un gran numero di media e agenzie pubblicitarie, giornali nazionali e società di telecomunicazioni, tra cui l'emittente RAI e società televisive private come Mediaset, La7 e Sky Italia.

Come hub finanziario italiano, numerose sedi di compagnie assicurative e molti gruppi bancari (198 aziende) e oltre quaranta banche estere si trovano in città.

Milano è un importante centro mondiale della moda, dove il settore può contare su 12.000 aziende, 800 show room e 6.000 punti vendita (con marchi come Armani, Prada, Versace e Valentino), mentre quattro settimane all'anno sono dedicate ai migliori spettacoli e altri eventi di moda. La città è anche un centro globale per il commercio e il design.

Porta Muova è il principale quartiere degli affari è il principale di Milano, e uno dei più importanti in Italia. Il turismo è una parte sempre più importante dell'economia della città.

TURISMO

Europe 2436458  340

La città è stata a lungo nominata capitale mondiale della moda e capitale internazionale del design, grazie a numerosi eventi e fiere internazionali, tra cui la settimana della moda di Milano e la fiera del mobile di Milano, che sono attualmente tra le più grandi al mondo in termini di entrate, visitatori e crescita.

Milano è meta di 8 milioni di visitatori stranieri ogni anno, attratti dai suoi musei e gallerie d'arte che vantano alcune delle più importanti collezioni al mondo, tra cui importanti opere di Leonardo da Vinci. La città è servita da un gran numero di hotel di lusso ed è la quinta più premiata al mondo dalla Guida Michelin.

Sorso: blancomilano.eu