Disponibile in Condividi l'articolo

La Città Metropolitana di Firenze destinerà 650 mila euro alla cultura

Le associacizioni culturali potranno utilizzare i fondi entro la fine dell'anno

  • 31 luglio 2020 09:30
  • Author Monika Dimitrova
Medium florence

650 mila euro saranno destinati alle associazioni culturali della Città Metropolitana di Firenze nel 2020. La delibera è stata approvata nell'ultima seduta del Consiglio metropolitano.

In sostegno della cultura nonostante le difficoltà imposte dall’emergenza sanitaria

Nonostante le difficoltà imposte dall’emergenza Covid-19, una delibera approvata nella seduta del Consiglio metropolitano, illustrata da Letizia Perini, consigliera delegata alla Cultura, garantisce la concessione di contributi ad associazioni culturali o altre tipologie di soggetti giuridici aventi natura culturale.

Dei 735 mila euro che sono stati stanziati per il bando cultura, sono rimasti utilizzabili 650 mila euro. Il Consiglio metopolitano ha deciso di dare metà di queste risorse, a fondo perduto, alle associazioni: coloro che hanno partecipato, negli ultimi due anni, ai bandi potranno richiedere il 30 per cento di quello che era stato erogato dalla Città Metropolitana.

Inoltre “le associazioni che organizzeranno eventi fino a ottobre potranno presentare il progetto agli uffici e la Città Metropolitana potrà coprire fino all’80 per cento delle spese per un massimo di 30 mila euro nel caso di partecipazione ad entrambe le linee contributive. Anche in questo caso avranno accesso al contributo le associazioni che hanno partecipato ai bandi negli ultimi due anni.

Qui potete trovare l’avviso  di concessione di benefici economici straordinari ad associazioni o altra tipologia di soggetto giuridico operante in ambito culturale per l’anno 2020. Il bando per la concessione di contributi straordinari ad associazioni o altri soggetti economici operanti in ambito culturale per l’anno 2020 con gli allegati scaricate dal sito della Città Metropolitana di Firenze. 



TheMayor.EU si oppone a notizie false e disinformazione. Se incontri tali testi e materiali online, contattaci all'indirizzo info@themayor.eu