Disponibile in Condividi l'articolo

Molti sindaci italiani partecipano nella campagna “Un Albero in più”

L'obiettivo: piantare 60 milioni di alberi, uno per ogni italiano
  • 20 settembre 2019 09:30
  • Author Monika Dimitrova
Medium tree

L’obiettivo della campagna “Un Albero in più” è di piantare 60 milioni di alberi, uno per italiano, nel più breve tempo possibile per combattere la crisi climatica. Ma anche quello di far sì che questa buona pratica cresca di anno in anno su scala mondiale, per arrivare al 2030 in condizioni atmosferiche non irreversibili. L’iniziativa si rivolge ad ogni cittadino di buona volontà, ad ogni organizzazione di qualunque natura e orientamento, ad ogni azienda pubblica o privata, alla straordinaria rete di comuni e regioni d’Italia e al governo nazionale. Un albero per ogni italiano: 60 milioni di alberi che dal loro primo istante di vita realizzano la loro opera di mitigazione dei livelli di CO2 nell’atmosfera.

Fino ad ora molti sindaci italiani hanno dichiarato partecipazione, tra loro sono Antonio Decaro (Bari), Chiara Appendino (Torino), Dario Nardella (Firenze), Merola (Bologna), Coletta (Latina), Gori (Bergamo), Mastella (Benevento) e Galimberti (Varese), Ghinelli (Arezzo), Conte  (Treviso), Falcomatà (Reggio Calabria), Occhiuto (Cosenza), Lombardi (Piana di Monte Verna), Di Primio (Chieti), Ricci (Pesaro) e tanti altri.  

Ti piace l'articolo? Iscriviti per il nostro bollettino per ricevere le ultime notizie dalle città europee.