Disponibile in Condividi l'articolo

Roma, Bruxelles, Lussemburgo e Göteborg in cooperazione contro la violenza sessuale e di genere sui minori stranieri non accompagnati

Le quattro città europee fanno parte del progetto “EqualCity”

  • 28 febbraio 2020 11:30
  • Author Monika Dimitrova
Medium migrants

Oggi, 28 febbraio 2020, nella capitale italiana si presenta il progetto europeo “EqualCity” contro la violenza sessuale e di genere (SGBV) sui minori stranieri non accompagnati (MSNA), ha informato il comune di Roma. 

I seguenti città dell’Unione Europea, insieme a quattro organizzazioni partner e con il supporto di un gruppo di esperti devono sviluppare le tematiche SGBV in quattro diversi aspetti:

  1. Région de Bruxelles-Capitale e RainbowHouse Bruxelles: creazione e gestione di spazi safe per la protezione e l’ospitalità di migranti di ogni genere e orientamento.
  2. Città di Lussemburgo e Femmes en Détresse: offerta di assistenza alle donne migranti vittime di SGBV.
  3. Roma Capitale  con ETNA e Università Sapienza: minori stranieri non accompagnati (MSNA) vittime di SGBV, con un focus sugli operatori-attori sociali che sono in contatto con i minori.
  4. Città di Göteborg: genitori e famiglie appartenenti alle comunità migranti, impatto della violenza sessuale e di genere sui minori.

“EqualCity” intende migliorare l’offerta dei servizi forniti dai comuni rivolti alle vittime di violenza sessuale e di genere. L'obiettivo finale è quello di raggiungere le comunità dei migranti e di sviluppare la capacità di identificazione, presa in carico, protezione e superamento del trauma delle vittime di SGBV all’interno delle comunità di appartenenza.

Il progetto internazionale si rivolge alle città dell’UE e alle rispettive comunità di migranti, inclusi rifugiati e richiedenti protezione internazionale, sia giunti di recente che appartenenti a seconde o terze generazioni. “EqualCity” mira anche di rafforzare le competenze dei migranti attraverso una migliorata consapevolezza delle tematiche SGBV e dei loro diritti.

La presentazione del progetto a Roma segue il avvio del progetto gia tenuto a Bruxelles il 13 gennaio, alla presenza di tutti i partner. La durata del progetto e due anni e deve finire a novembre 2021. “EqualCity” è finanziato dalla Commissione Europea.

Per leggere simili notizie, iscriviti per il nostro bollettino per ricevere le ultime notizie dalle città europee.