Disponibile in Condividi l'articolo

Sicilia ha i suoi primi 11 ecomusei

Così l'isola rafforzerà la rete delle attrazioni turistiche, coinvolgendo i territori e le comunità locali

  • 21 febbraio 2020 09:30
  • Author Monika Dimitrova
Medium sicily

La Sicilia ha istituito i suoi primi undici ecomusei, ha annunciato Il Giornale dei comuni.  Nello Musumeci, il presidente della Regione, in qualità di assessore dei Beni culturali, ha firmato il decreto con cui vengono riconosciute nuove 11 strutture museali in tutta l’Isola.

L'iniziativa rappresenta un'innovativa forma museale per conservare, comunicare e rinnovare l’identità culturale di un piccolo territorio. È un atto con il quale la comunità si impegna a prendersi cura di un’area attraverso un progetto condiviso di tutela, valorizzazione, manutenzione e produzione di cultura di un ambiente omogeneo.

Gli Ecomusei che hanno ottenuto l’approvazione in Sicilia sono: “Mare memoria viva“ a Palermo e “Madonie” a Castellana Sicula, nel Palermitano; “Grotta del Drago” a Scordia, “Cielo e Terra” ad Acireale, “Riviera dei Ciclopi” ad Acicastello, “Valle del Loddiero” a Militello Val di Catania, in provincia di Catania; “I luoghi del lavoro contadino” a Buscemi-Palazzolo Acreide e “Iblei” a Canicattini Bagni, nel Siracusano; “Cinque Sensi” a Sciacca e “I sentieri della memoria” a Campobello di Licata, in provincia di Agrigento; “Rocca di Cerere Geopark” a Enna.

Quasi un anno fa, Musumeci ha nominato e insediato un apposito comitato tecnico-scientifico, formato da esperti e funzionari, che doveva valutare le istanze in conformità alle disposizioni normative. Durante la procedua altri 6 ecomusei, non hanno ottenuto la qualifica.

Arricchire l'offerta culturale della Regione di Sicilia

Con i suoi primi ecomusei che arricchiranno l’offerta culturale, Sicilia rafforzerà la rete delle attrazioni turistiche, coinvolgendo i territori e le comunità locali. Questo rappresenta un passaggio innovativo e importante nella gestione dei beni culturali dell’Isola.

Il governatore pure dichiara di far seguire, in tempi brevi, un provvedimento con il quale assicurerà le prime risorse finanziarie agli 11 ecomusei e misure di accompagnamento alle altre 6 musei del territorio che non hanno raggiunto i requisiti minimi previsti dalla legge.

Ti piace l‘articolo? Iscriviti per il nostro bollettino per ricevere le ultime notizie dalle città europee.