Disponibile in Condividi l'articolo

Vedi quali sono i Paesi che hanno chiuso le porte agli italiani nei giorni del Coronavirus

Importante a sottolineare è che essendo in una situazione di costante evoluzione, le regole per chi viaggia possono variare in breve tempo

  • 26 febbraio 2020 13:00
  • Author Monika Dimitrova
Medium airport

Una settimana fa, in Italia venivano decine di migliaia di turisti per visitare i famosi carnevali, per fare shopping o per godersi ai numerosi belissimi posti. Adesso la situazione e cambiata drasticamente, il contagio da coronavirus sta ridisegnando tutte le logiche delle frontiere e non solo.

Quando cresce il pericolo di un contagio, viaggiare diventa sempre più complicato.  Importante a sottolineare è che essendo in una situazione di costante evoluzione, le regole per chi viaggia possono variare in breve tempo. 

In Italia

Gli unici italiani che non possono spostarsi all'interno del territorio nazionale sono quelli che is trovano nella “zona rossa”.  Per loro è in vigore una limitazione territoriale per contenere il contagio. Loro possono muoversi liberamente soltanto all'interno dell'area rossa.

I treni, i voli nazionali e i bus viaggiano regolarmente. I treni hanno introdotto misure di emergenza, come per esempio – aumento dell'attività di pulizie disinfettanti e distribuzione di mascherine con filtro e guanti monouso per tutti i passeggeri e per il personale.

Commissione Europea   

I membri della Commissione Europea che sono stati nella zona rossa (Lombardia e Veneto) negli ultimi 15 giorni, sono obbligati a lavorare da casa fino a nuovo ordine. Quelli che hanno solo passato da questo terrritorio, devono contattare i servizi medici della Commissione o lavorare da casa per due settimane.

Kuwait

Il Paese ha adottato la misura più drastica, al momento. Sono sospesi tutti i voli da e per l'Italia, la Corea del Sud e la Thailandia. Inoltre, tutti i stranieri che hanno visitato le tre nazioni nei ultimi 14 giorni non possono entrare in Kuwait. Per i kuwaitiani di rientro è stata predisposta la quarantena.

Bulgaria

La compagnia aerea “Bulgarian Air” ha cancellato tutti i voli da e per Milano fino al 27 marzo. I passeggeri dei voli cancellati possono ricevere il rimborso completo o cambiare la data del viaggio senza costi aggiuntivi.

Gran Bretagna

UK invita i suoi cittadini di ritorno dalle regioni italiane interessate dal coronavirus e a mettersi in quarantena volontaria. Stessa misura vale anche per i turisti provenienti dal nord Italia, per i quali è sconsigliato andare nel UK.

Spagna

Il paese ha sconsigliato i viaggi non strettamente necessari in Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia-Romagna, oltre che in Giappone, Corea del Sud, Singapore e Cina.

Francia

Il governo francese ha invitato i cittadini a rinviare i viaggi nel Nord Italia. Per chi rientra da Lombardia e Veneto deve essere due settimane in quarantena.

Aggiornamento, 28 febbraio:

Romania

Wizz Air, il più grande operatore sul mercato rumeno del trasporto aereo, ha temporaneamente tagliato i voli verso l'Italia del 60% a causa dell'epidemia di virus Covid-19. Le restrizioni entreranno in vigore per il periodo tra l'11 marzo e il 2 aprile 2020. Il programma di volo potrebbe tornare alla normalità dopo l'inizio di aprile.

Per leggere simili notizie, iscriviti per il nostro bollettino per ricevere le ultime notizie dalle città europee.