Disponibile in Condividi l'articolo

WIFI4EU: 1163 Comuni italiani hanno vinto il bando europeo

Italia è al primo posto in termini di vacher vinti in concorrenza con altri 29 paesi europei

  • 20 luglio 2020 21:30
  • Author Monika Dimitrova
Medium wifi4eu
Fonte: European Commission

L’Unione europea ha assegnato e assegnerà in totale a 1163 Comuni italiani i fondi previsti dal bando WiFI4EU. L'iniziativa WiFi4EU ha offerto ai comuni europei l'opportunità di richiedere vaucher per un valore di 15 000 euro. Loro devono essere utilizzati per installare apparecchiature Wi-Fi negli spazi pubblici all'interno del comune che non sono già dotati di un hotspot Wi-Fi gratuito.

Installare il Wi-Fi pubblico e gratuito nelle piazze e nei luoghi di aggregazione

Tra il 2018 e il 2020, l'iniziativa WiFi4EU ha distribuito oltre 8900 voucher in 30 paesi partecipanti, per un budget totale di oltre 130 milioni di euro. Per esempio, Austria ha vinto in totale 375 vaucher, Francia – 762, Germania - 856, Spagna – 1093. Con il minor numero di voucher vinti sono Regno Unito – 35, Danimarca – 20 e Islanda – 7.

Le risposte dei comuni per l'iniziativa WiFi4EU è andata oltre le aspettative: in tutte i quattro bandi la domanda ha ampiamente superato il numero dei voucher. WiFi4EU ha quindi rivelato una forte domanda locale per ampliare l'offerta di servizi Wi-Fi ai cittadini.

I comuni di tutta Europa sono ansiosi di utilizzare WiFi4EU per promuovere l'e-commerce locale e l'economia del turismo e per avvicinare i cittadini ai servizi pubblici. È dimostrato, ad esempio, come l’accesso a reti veloci o WiFi favorisca anche il turismo, uno dei settori più colpiti dal lockdown e che, più di altri comparti economici, necessiti di una rapida e consistente ripresa.

L’obiettivo del bando europeo è la riduzione drastica del digital divide che, sia a livello continentale, ma soprattutto in Italia, rappresenta un serio ostacolo allo sviluppo, pregiudicando la qualità della vita dei cittadini, ma anche alla vitalità delle imprese, che spesso non sono in grado di accedere alla banda ultralarga e sono penalizzate nella gestione del business.



TheMayor.EU si oppone a notizie false e disinformazione. Se incontri tali testi e materiali online, contattaci all'indirizzo info@themayor.eu